Leggo, mi basta questo!

Scorrendo la home di questo mio spazio, penso basti poco per capire quanto io sia incostante circa un unico genere letterario... me ne rendo conto, svariono un po', ma è importante riconoscere i propri limiti, giusto? Mi piace immergermi in saggi che trattano di storia dell'arte, di biologia, di psicologia, sociologia, di genetica o neuroscienza.... Continue Reading →

Annunci

“La bellezza di Ippolita” di Elio Bartolini

"La bellezza di Ippolita" di Elio Bartolini Spesso, io e mio cugino - oculato lettore - parliamo di libri e, proprio durante una di queste chiacchierate mi ha citato questo piccolo romanzo che lo aveva colpito in particolar modo. Sta di fatto che, qualche giorno fa, me lo ha portato a casa e, ora che... Continue Reading →

“Bambinate”di Piergiorgio Paterlini

Una copertina in bianco e nero, leggermente ruvida al tatto, non patinata. Dei bambini se ne stanno, rilassati, nella piazzetta del paese. Aspettano che il tempo scorra oppure che arrivi qualcuno? Una sola nota rossa sotto il nome dell'autore, il titolo: Bambinate. Un pallone calciato con troppa imprecisione, una finestra che si rompe, un vaso... Continue Reading →

Tra carta, mare, fiamme, marmo… l’Estasi.

"Esiste tuttavia una felicità legata all’erotismo che non passa necessariamente attraverso l’atto sessuale. Il senso del piacere e dell’estasi, per esempio. L’estasi emana un’immagine straordinaria, stupefacente. Significa «star fuori», la sensazione che si avverte quando l’uomo riesce a estraniarsi senza ricorrere alla rimozione della propria condizione. Un po’ come quando si è su una barca,... Continue Reading →

“Nel sogno” di Neera

"Nel sogno" è l'incompreso romanzo della scrittrice italiana Neera - psudonimo di  Anna Zuccari Radius - pubblicato nel 1893.   Perché incompreso? Perché, a una lettura veloce, può sembrare "semplicemente" un romanzetto dalle connotazioni mistico-religiose: il prete che cerca l'eremitaggio, le due orfanelle che gli piovono dal cielo, la croce di legno da conficcare in cima... Continue Reading →

Calligrafancitando Pascoli…

L'altra sera, tra inchiostro al mallo di noce, nero come la notte senza stelle, e inchiostro della Pelikan dalle sfumature rosse antiche, con piuma di aquila e pennini a punta tronca... mi sono divertita ad andar indietro nel tempo, con spirito di pace. "Oh, i bei rami d’ulivo! chi ne vuole? Son benedetti, li ha... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑