Tra carta, mare, fiamme, marmo… l’Estasi.

"Esiste tuttavia una felicità legata all’erotismo che non passa necessariamente attraverso l’atto sessuale. Il senso del piacere e dell’estasi, per esempio. L’estasi emana un’immagine straordinaria, stupefacente. Significa «star fuori», la sensazione che si avverte quando l’uomo riesce a estraniarsi senza ricorrere alla rimozione della propria condizione. Un po’ come quando si è su una barca,... Continue Reading →

Annunci

“La manifattura della felicità” – Paolo Crepet

Sto leggendo il libro "Impara a essere felice" scritto da Paolo Crepet, laureato in medicina, in sociologia e in psichiatria. In passato, di suo, avevo già letto "I figli non crescono più" e ne conservo un ricordo vivido e preciso... ricordo il timbro vocale con cui, chiusa nel mio silenzio, leggevo le sue parole, quasi... Continue Reading →

“Nel sogno” di Neera

"Nel sogno" è l'incompreso romanzo della scrittrice italiana Neera - psudonimo di  Anna Zuccari Radius - pubblicato nel 1893.   Perché incompreso? Perché, a una lettura veloce, può sembrare "semplicemente" un romanzetto dalle connotazioni mistico-religiose: il prete che cerca l'eremitaggio, le due orfanelle che gli piovono dal cielo, la croce di legno da conficcare in cima... Continue Reading →

Calligrafancitando Pascoli…

L'altra sera, tra inchiostro al mallo di noce, nero come la notte senza stelle, e inchiostro della Pelikan dalle sfumature rosse antiche, con piuma di aquila e pennini a punta tronca... mi sono divertita ad andar indietro nel tempo, con spirito di pace. "Oh, i bei rami d’ulivo! chi ne vuole? Son benedetti, li ha... Continue Reading →

“Primule fuori stagione” di Luciana Pennino

“Primule fuori stagione”, di Luciana Pennino per Iuppiter Edizioni, è un romanzo che si legge d’un fiato e che immerge il lettore in un mondo a colori. Con una scrittura fluida e un linguaggio moderno, la Pennino ci mette davanti agli occhi un riuscitissimo caleidoscopio dai molteplici specchi disposti ad angolo. Di aneddoto in aneddoto, focalizziamo sfumature che... Continue Reading →

Le parole di Sartre

Inutile dirlo: leggendo questa autobiografia di Jean-Paul Sartre, sto sottolineando tanti passaggi, frasi... parole, appunto! "Non sapevo ancora leggere, ma già le riverivo queste pietre fitte: ritte o inclinate, strette come mattoni sui ripiani della libreria o nobilmente spaziate in viali di menhir, io sentivo che la prosperità della nostra famiglia dipendeva da esse. Si... Continue Reading →

In lettura “Nel sogno” di Neera

Ho iniziato una nuova lettura e, per ora, mi sono solamente seduta davanti a un paesaggio diverso. Bene: anche in questo inizio l’animo è aperto, in ascolto del mondo che pulsa attorno ai limiti della fisicità. "Nel sogno" è  la storia, non facile, di due sorelle gemelle: Maria e Mària, orfane e affidate alle cure di... Continue Reading →

La letteratura giapponese è un balsamo

Sto terminando la lettura di "Guanciale d'erba" scritto da Natsume Sōseki  e pubblicato, per la prima volta, nel 1906. L'edizione che sto leggendo è quella della Neri Pozza e, come spesso accade con questa casa editrice - che amo! - a catturarmi è stata la copertina. Colori così tenui, così capaci di trasportarmi in mondi fatti... Continue Reading →

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Su ↑