Crostata di marmellata e citazioni di autori famosi sui dolci

 

20190830_1053562463509292111376962.jpg

Jane Austen direbbe:  «Delle buone torte di mele sono una parte considerevole della nostra felicità domestica». 

 Ingredienti per una tortiera 22-24 cm:

  • farina 00 (io ho usato quella biologica “Frumenta”: 300 gr.
  • burro: 150 gr. (se fate la frolla senza il Bimby ricordatevi che il burro dovrà essere bello freddo) 
  • zucchero: 150 gr. (io ne uso meno; dipende anche dal tipo di confettura che intendete usare)
  • sale: una presa
  • lievito per dolci: mezzo cucchiaino
  • 1 uovo + 1 tuorlo
  • scorza di limone grattugiata: facoltativo; io ho usato una bustina di Vanillina.
  • Un cucchiaio di latte: facoltativo

Per farcire:

  • marmellata: 250 gr. circa (stavolta io ho usato la marmellata di mele fatta in casa da mia madre)
  • per decorare: zucchero a velo; io ho usato anche i cuoricini di cioccolato “Paneangeli”
  • dolcezza e bontà di spirito

La foto sotto? Io lo so che quando si entra in un supermercato si dovrebbe essere più furbi del packaging – ché non lo so? – e so pure che ultimamente, come agente lievitante, prendevo il Lievito Biologico a base di succo d’uva della Rebecchi… ma oggi, quando sono incappata nel sorriso della dolce Mariarosa io non ho resistito, ho sorriso a mia volta e l’ho portata a casa con me. 

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è 20190830_1552008693856678050520172.jpg

Procedimento con il mio amico Bimby:

Mettete tutti gli ingredienti nel boccale e azionate 3 min. vel. Spiga; io cerco di non mettere mai la presa di sale vicino alla polvere lievitante.

Versate il composto sulla spianatoia e lavoratelo con le mani finché otterrete una palla bella liscia; avvolgetela poi nella pellicola trasparente, mettetela in frigo e dimenticatevi della sua esistenza per almeno mezz’ora.

Una volta trascorso il tempo, tagliate due terzi circa della pasta (la restante parte rimettetela in frigo) e stendetela con il mattarello (io lo faccio mettendo la palla tra due fogli di carta forno, così non devo usare troppa farina); disponetela poi su uno stampo per crostata precedentemente imburrato e infarinato.

Io spennello la base con un cucchiaio di latte e poi verso, livellandola, la marmellata nella tortiera.

E ora, ora arriva il momento in cui, delle volte, ci si spazientisce un po’: creare la griglia decorativa per il top; ovviamente si possono fare tutte le striscioline in modo manuale, senza attrezzature che aiutino e con molta, molta pazienza… io, beh, io mi sono comperata il “Reticolo tagliapasta per crostata” della Trescoma.

Una volta terminata anche questa lavorazione, infornare a 180° per 40 minuti (questa sarebbe la tempistica ufficiale, in realtà dipende dal forno e io dopo 30 minuti abbondanti, quando vedo che il bordo si è ben indorato, la rimuovo).

Ora non resta che sfornare, lasciate raffreddare e poi ricoprire con zucchero a velo.

Buon appetito!

Hanno detto di loro:

“Si potrebbe sostenere che ci sia un elemento di divertimento in ogni torta, come ogni torta è di per sé una sorpresa in virtù della crosta che l’avvolge” Janet Clarkson

“La felicità non si racconta. E’ come una torta di mele che si mangia fino all’ultima briciola rimasta sul tavolo prima di leccare la marmellata dorata che copre le dita.” Franz-Olivier Giesbert

“E allora impara a vivere. Tagliati una bella porzione di torta con le posate d’argento. Impara come fanno le foglie a crescere sugli alberi. Apri gli occhi. Impara come fa la luna a tramontare nel gelo della notte prima di Natale. Apri le narici. Annusa la neve. Lascia che la vita accada.” Sylvia Plath

Domanda alla casalinga: “Cosa le viene in mente alla parola ‘Torta di mele’?” – La casalinga: “Briciole sul pavimento” Peter Handke

I dolci in tavola sono come i concerti barocchi nella storia della musica: un’arte sottile.Isabel Allende

3 risposte a "Crostata di marmellata e citazioni di autori famosi sui dolci"

Add yours

  1. Le crostate mi piacciono molto ma non ho mai provato la marmellata di mele! Devo colmare questa lacuna.
    Io le crostate le faccio cuocere nel forno a microonde, anche se la ricetta che uso va bene anche con i forni normali. Ti lascio il riferimento, così mi dici che ne pensi! 😉
    Ciao.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

un blog malin-comico

ho detto sì all'amore ma non avevo capito la domanda

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

friulimosaicodilingue

*più lingue conosci più vali*

Sindrome di Stendhal

"Tutte le arti si assomigliano - un tentativo per riempire gli spazi vuoti." Samuel Beckett

Libri vagabondi

Un viaggio infinito tra le pagine magiche dei libri

Amabililettureblog

" La Vita inizia dove finisce la Paura". cit. OSHO

THE SECRET BOOKREADER

Il Blog del Lettore Segreto

LA GAZZETTA DEL SOLE

Solo notizie positive

BiblioBuscate

Il blog della biblioteca di Buscate

Metis Magazine

NEWS IS ALL YOU NEED

Vally's Bookshelf

Non riesco a dormire se non sono circondata da libri

libreria La Vispa Teresa

libreria per ragazzi

Babe, Val Resia

Pratiche, saperi, credenze, rituali e folklore in Val Resia (Udine) Friuli Venezia Giulia

La poltrona gialla

Racconto storie di libri, cibi, luoghi, viaggi, persone, fantasia

La Masca & Il Sarvan

La nuech, cora sumio, sumio ailamont. / La notte, quando sogno, sogno lassù. (G. Giavelli)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: