Le parole di Sartre

Inutile dirlo: leggendo questa autobiografia di Jean-Paul Sartre, sto sottolineando tanti passaggi, frasi... parole, appunto! "Non sapevo ancora leggere, ma già le riverivo queste pietre fitte: ritte o inclinate, strette come mattoni sui ripiani della libreria o nobilmente spaziate in viali di menhir, io sentivo che la prosperità della nostra famiglia dipendeva da esse. Si... Continue Reading →

Annunci

In lettura “Nel sogno” di Neera

Ho iniziato una nuova lettura e, per ora, mi sono solamente seduta davanti a un paesaggio diverso. Bene: anche in questo inizio l’animo è aperto, in ascolto del mondo che pulsa attorno ai limiti della fisicità. "Nel sogno" è  la storia, non facile, di due sorelle gemelle: Maria e Mària, orfane e affidate alle cure di... Continue Reading →

La letteratura giapponese è un balsamo

Sto terminando la lettura di "Guanciale d'erba" scritto da Natsume Sōseki  e pubblicato, per la prima volta, nel 1906. L'edizione che sto leggendo è quella della Neri Pozza e, come spesso accade con questa casa editrice - che amo! - a catturarmi è stata la copertina. Colori così tenui, così capaci di trasportarmi in mondi fatti... Continue Reading →

“La tecnologia della parola”- di Stefano Di Tore

Stefano Di Tore è ricercatore in Didattica generale e pedagogia speciale presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell'Università degli Studi di Salerno. Ho trovato questo interessantissimo volume, girovagando, come al mio solito, tra un sito e l'altro e approdando sul sito della "Franco Angeli Editore". Iniziare a leggerlo e a prendere appunti,... Continue Reading →

Da bambino ad adulto, l’evoluzione attraverso la grafologia

Girovagando sull'interessantissimo sito http://www.neuroscienze.net/  sono incappata in "Crescere con la grafologia. Uno sguardo sull’evoluzione del bambino attraverso l’analisi della scrittura e del disegno." del medico pediatra, psicoterapeuta e grafologo giudiziario Angelo Vigliotti. Si tratta di poche pagine, 48 per la precisione, in cui l'Autore scrive, in modo esplicativo, le connessioni tra movimento interno ed espressione gestuale.... Continue Reading →

Attraverso i libri, di scavo in scavo…

Dopo aver terminato il meraviglioso libro di Mazzariol "Mio fratello rincorre i dinosauri" Einaudi Editore, ho letto una raccolta di racconti dello psicoanalista Stefano Bolognini "Come vento, come onda", Bollati Boringhieri editore. Di racconto in racconto, attraverso labirinti scavati all'interno di un sé illuso o disilluso, narcisista o autodistruttivo, possente o latente... scavi, labirinti. Siamo... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑