Storie di boschi antichi, di ghiri, coperte di neve e tavolozze di calore…

"Ai nostri giorni, di qualcuno che dorme profondamente, col respiro tranquillo e l'espressione beata, si usa dire che dorme come un ghiro. Ma all'inizio del mondo il ghiro dormiva poco. D'inverno viveva giorni agitati e notti di paura. Per chi non lo sapesse, la sua pelliccia era rossa con lunghe striature nere sulla schiena. Di... Continue Reading →

“Un Giorno di Pioggia a New York” di Woody Allen

Sto ascoltando Gershwin - "They can't take that away from me", per la precisione. Fuori il cielo è color del latte. Piove. Questa - senza averlo programmato - sarà, per il mio blog, la settimana in cui Allen farà un paio di volte capolino; venerdì sera ho visto questo film e oggi ho terminato la... Continue Reading →

“Albero” poesia di Diego Valeri

Albero "Tutto il cielo cammina come un fiume, grandi blocchi traendo di fiamme e d'ombra. Tutto il mare rompe, onda dietro onda, splendido, alle fuggenti dune. L'albero, chiuso nel puro contorno, oscuro come uno che sta su la soglia, muto guarda, senza battere foglia, gli spazi agitati dal trapasso del giorno." Diego Valeri Due quartine... Continue Reading →

Gocce di piogge su sfumature d’autunno

Ultime foglie (Il viale della Libertà in una giornata di pioggia). 1906. Olio su tela, 100 x 201 cm. Collezione Galleria d'arte Moderna (Palermo). Autunno. Fuori piove, nella realtà come in questo quadro. Il grigiore del cielo vorrebbe avviluppare i colori magici di questa stagione... ma ne fa parte! L'arancio, il rosso, il color bruciato, il giallo ambrato,... Continue Reading →

“Autunno” poesia di Marino Moretti.

Autunno Il cielo ride un suo riso turchino benché senta l'inverno ormai vicino. Il bosco scherza con le foglie gialle benchè l'inverno senta ormai alle spalle. Ciancia il ruscel col rispecchiato cielo, benchè senta nell'onda il primo gelo. È sorto a piè di un pioppo ossuto e lungo un fiore strano, un fiore ad ombrello,... Continue Reading →

Ascoltando Guccini in “Autunno”

Una voce calda, importante, roca. Voce che gratta in gola ed entra, attraverso le cuffiette, direttamente al centro di me. Guccini è poesia, sempre! Riesce a calarmi in atmosfere lontane, dentro altri sussurri, altri palpiti, altre emozioni. Se allungo lo sguardo, mi sembra di vederli, davanti a me, gli altri! Le note di un sax... Continue Reading →

Foglie gialle – Trilussa

Ma dove ve ne andate, povere foglie gialle come farfalle spensierate? Venite da lontano o da vicino da un bosco o da un giardino? E non sentite la malinconia del vento stesso che vi porta via?

Crea un sito o un blog gratuito su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: