Storie di boschi antichi, di ghiri, coperte di neve e tavolozze di calore…

"Ai nostri giorni, di qualcuno che dorme profondamente, col respiro tranquillo e l'espressione beata, si usa dire che dorme come un ghiro. Ma all'inizio del mondo il ghiro dormiva poco. D'inverno viveva giorni agitati e notti di paura. Per chi non lo sapesse, la sua pelliccia era rossa con lunghe striature nere sulla schiena. Di... Continue Reading →

Leonid Afremov. Emozioni spatolate

Stamattina il sole sembrava spavaldo. Credevo avesse sfoderato i suoi raggi lucenti e si fosse fatto rispettare a dispetto di pioggia e temporale. Già m' immaginavo nella ricerca di un quadro che potesse evocare il tepore di un settembre clemente. Qualche scena dipinta su un prato verdeggiante, qualche picnic conviviale, oppure qualche pittore ritratto mentre... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: