“L’atlante delle parole” di Diego Fontana

"Una parola tira l'altra" poteva forse non leggere "L'atlante delle parole. Piccola guida per esploratori del linguaggio", di Diego Fontana, Ediciclo Editore? Ma infatti, che domande! Ho già scritto e cancellato e riscritto e ricancellato (no, non il loop, alla fine, se state leggendo, le parole per partire le ho pur trovate!) e il motivo... Continue Reading →

“La guerra di Lia” – di Silva Ganzitti

"La guerra di Lia", romanzo storico scritto da Silva Ganzitti, Edizioni Solfanelli, è quel genere di libro che lo inizi e lo termini nel giro di un paio di giorni e giunta al punto finale - dopo aver letto tutto tutto, ringraziamenti compresi - senti già la mancanza di alcuni protagonisti. Buja, 1940-1945. È il... Continue Reading →

“La scienza nascosta dei cosmetici” di Beatrice Mautino

Stavolta, una parola tira l'altra sul libro di divulgazione scientifica: "La scienza nascosta dei cosmetici. Cosa c'è dentro i prodotti che compriamo. Per un make-up consapevole" di Beatrice Mautino, Chiarelettere editore. L'autrice è laureata in Biotecnologie Industriali, ha un dottorato in Neuroscienze all’Università di Torino e un master in Comunicazione della Scienza. Firma la rubrica... Continue Reading →

“L’eredità delle dee” – di Kateřina Tučková

Se dovessi rappresentare questo romanzo attraverso un'immagine ecco quale sarebbe: un cielo minaccioso, carico di promessa di tempesta imminente, blu inchiostro; il vento piega l'erba in cima alla collina e una donna che, volgendomi la schiena, protende le braccia in alto, palmi aperti contro le nuvole, a far da forza respingente a un evento nefasto... Continue Reading →

“Perché il bambino cuoce nella polenta” – di Aglaja Veteranyi

Prima di tutto, a catturare la mia attenzione, è stato il titolo. Perché? Perché mai un bambino dovrebbe "cuocere"? E perché, poi, dovrebbe farlo proprio nella polenta? Eppure questo titolo, questa copertina color del mais, questo tendone da circo, nel mezzo della cover, tutte le recensione che mi capitavano, minimo un paio di volte al... Continue Reading →

“Il fiume a bordo” di Angelo Floramo, Mauro Daltin, Alessandro Venier

L'altro giorno ho terminato questo libro, questo viaggio per osmosi. Sono scesa dal Balkan Caravan, come lo ha battezzato Angelo Floramo (eterno spirito errante); mi sono sgranchita le gambe, ché io certe irte scalette di ferro arrugginito, appoggiate in segno di sfida (o diffida?) alla parete rocciosa, mica le ho salite! Ho preso una buona... Continue Reading →

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: