“La tecnologia della parola”- di Stefano Di Tore

Stefano Di Tore è ricercatore in Didattica generale e pedagogia speciale presso il Dipartimento di Scienze Umane, Filosofiche e della Formazione dell’Università degli Studi di Salerno.

Ho trovato questo interessantissimo volume girovagando, come al mio solito, tra un sito e l’altro e approdando sul sito della “Franco Angeli Editore“.

Stefano Di Tore parola

Iniziare a leggerlo e a prendere appunti, è stato un attimo!

“Tema del volume sono le problematiche connesse all’acquisizione della competenza di lettura strumentale all’interno della scuola primaria. Muovendo dall’analisi dei risultati delle indagini OCSE PISA e IEA Pirls, il testo mette in relazione lo sviluppo dell’automatismo di lettura con i trend evidenziati dalle due indagini; presenta la didattica semplessa quale metodologia didattica in grado di guidare gli insegnanti nella realizzazione di attività didattiche inclusive volte a sostenere lo sviluppo dell’automatismo di lettura; propone infine una rassegna degli strumenti tecnologici più diffusi ed efficaci per il supporto all’acquisizione della lettura strumentale e una serie di attività didattiche di potenziamento esemplificative.”

Sinossi tratta dalla scheda libro nel sito.

“L’uomo, con la scrittura, si sottrae al flusso continuo di suoni dell’oralità e impara a oggettivare l’universo nella matericità e nella permanenza del testo scritto”

Quanto è importante il silenzio? Cosa accade, dentro ad esso, quando il cervello elabora dati? Molto affascinanti i discorsi sull’inibire e sull’agire, sulle azioni e gli apprendimenti.

L’inibizione può consentire il tempo sufficiente per elaborare soluzioni atte a concentrare un’attenzione, a volte, selettiva.

Non avevo mai pensato, lo ammetto, che l’inibizione potesse essere un atteggiamento, anche se inconscio, positivo.

Da persona assuefatta alla timidezza quale sono, l’ho sempre associata a complessi e rossori… mai ho pensato “potesse lavorare” al mio fianco.

Al di là di quest’ultima cosa che ho scritto, comunque, il libro si offre come spunto di riflessione e consapevolezza circa l’apprendimento della lettura, ma non solo, dei bambini.

L’importanza dei giochi, anche in digitale…

specifici videogiochi, infatti, possono agevolare lo sviluppo della lettura di decodifica… ma a questo punto faccio un sospiro e penso: la scuola è ancora troppo tradizionale, troppo poco predisposta a seguire il ritmo della rete e dell’open access!

142 pagine in cui, dati alla mano, si analizzano funzioni esecutive e cognitive fondamentali per lo sviluppo di un essere capace di inserirsi in una società pensante e scrivente.

Quattro i punti principali: l’attenzione, l’inibizione, la memoria e la pianificazione.

In tutto ciò, numerose le schede didattiche, gli esempi e gli esercizi.

“Elaborare una teoria della semplessità significa dunque elaborare una teoria del senso”

apprendimento

Una risposta a "“La tecnologia della parola”- di Stefano Di Tore"

Add yours

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

un blog malin-comico

ho detto sì all'amore ma non avevo capito la domanda

Manuel Chiacchiararelli

Scrittore, Fotografo, Guida Naturalistica, Girovago / Writer, Photographer, Naturalist Guide, Wanderer

friulimosaicodilingue

*più lingue conosci più vali*

Sindrome di Stendhal

"Tutte le arti si assomigliano - un tentativo per riempire gli spazi vuoti." Samuel Beckett

Libri vagabondi

Un viaggio infinito tra le pagine magiche dei libri

Amabililettureblog

" La Vita inizia dove finisce la Paura". cit. OSHO

THE SECRET BOOKREADER

Il Blog del Lettore Segreto

LA GAZZETTA DEL SOLE

Solo notizie positive

BiblioBuscate

Il blog della biblioteca di Buscate

Metis Magazine

NEWS IS ALL YOU NEED

Vally's Bookshelf

Non riesco a dormire se non sono circondata da libri

libreria La Vispa Teresa

libreria per ragazzi

Babe, Val Resia

Pratiche, saperi, credenze, rituali e folklore in Val Resia (Udine) Friuli Venezia Giulia

La poltrona gialla

Racconto storie di libri, cibi, luoghi, viaggi, persone, fantasia

La Masca & Il Sarvan

La nuech, cora sumio, sumio ailamont. / La notte, quando sogno, sogno lassù. (G. Giavelli)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: